Venerdì, 15 Novembre 2019

Postulatori

  • Canonico Angelo Garramone, testimone oculare della vita e delle opere. Dal 29 giugno 1968 ha ricoperto l'importante ruolo di primo postulatore  nella fase diocesana del Processo  informativo sulla fama di santità, virtù e miracoli  di Raffaello Delle Nocche, fino al 7 gennaio 1991, data di consegna presso la Congregazione per le Cause dei Santi a Roma di tutto il materiale per la seconda fase del Processo. Durante la celebrazione di chiusura del Processo diocesano ebbe a dire: “Il giorno della Sua morte, mentre suonavano le campane, tutti domandavano al postino, che girava per le vie di Tricarico, il perché di quel suono improvviso e prolungato ed egli rispondeva: E morto Monsignore!; lo stesso postino ha affermato che tutti esclamavano: E' morto un Santo! Era la voce del popolo. Lo Spirito Santo, che ama con amore infinito la Sua Chiesa, ha suscitato in questi tempi di confusione la luminosa figura di Monsignor Delle Nocche, che, come i raggi del Sole, senza violenza, ma col calore e la luce rianimano dal freddo dell'egoismo ed indicano la via giusta. Ne sia gloria ed infiniti ringraziamenti al Signore.”

  • Suor Eletta Adamo
    Dal 25 gennaio 1991 aveva ricoperto l'importante ruolo di postulatrice presso la Congregazione per le Cause dei Santi a Roma nella seconda fase del processo per l'accertamento della santità e dell'esercizio eroico delle virtù del vescovo Delle Nocche. Sotto la guida del relatore della causa, padre Yvon Beaudoin, negli anni 1993-1996, aveva stilato la "Positio super virtutibus et fama sanctitatis" del Servo di Dio, pubblicandone il testo e permettendo, con la sua consegna alla Congregazione del Vaticano, la chiusura del processo romano.
  • Padre Luca Maria De Rosa è nato ad Afragola, il 18 ottobre del 1936, da Eduardo e Annina Papa. Il 30 novembre viene battezzato nella Chiesa parrocchiale di Santa Maria d’Ajello con il nome di Michele. Nel 1952, appena sedicenne, entra nel collegio serafico di Marigliano ed inizia il suo cammino religioso tra i Frati Minori, emettendo la sua professione solenne il 19 marzo del 1959 nelle mani del Ministro Provinciale Padre Vincenzo Gervasi. Il 25 aprile del 1962 viene ordinato presbitero nella Chiesa di Santa Lucia al Monte in Napoli e l’anno seguente consegue la licenza in teologia all’Antoniano di Roma. Padre Luca ha ricoperto incarichi di rilievo nella arcidiocesi di Napoli e all’interno dell’Ordine, lavorando come assistente all’Opera della Regalità, come formatore e predicatore. Nella sua provincia religiosa del Ss.mo Cuore di Gesù a Napoli è stato professore di Liturgia, vice-parroco di San Francesco al Vomero, parroco a Santa Chiara dal febbraio 1970 al settembre del 1980, segretario e vicario provinciale dal 1983 al 1989. Nel 1989 diviene Vice-postulatore e dal 1995 Postulatore generale delle cause di Beatificazione e Canonizzazione per l’Ordine dei Frati Minori. (da “La Voce del Santo”)
  • Padre Califano, nato nel 1957 . Ha ricoperto incarichi di notevole responsabilità. È Postulatore generale delle cause di Beatificazione e Canonizzazione per l’Ordine dei Frati Minori. Fra le Cause portate avanti da Padre Califano vi è quella del “Papa Buono” che nella splendida cornice di Piazza San Pietro, con la partecipazione di non meno di due milioni di pellegrini a Roma, è stato proclamato santo dall’attuale Pontefice Francesco.

In corde Jesu semper