Il pensiero del 30 giugno 2022

La Madonna è la mediatrice di tutte le grazie: Dio è il capo della Chiesa tutta, la Madonna è il collo, attraverso cui ci vengono tutte le grazie. La Chiesa ha fatto suo questo pensiero di S. Bernardo ed ha... leggi

Il pensiero del 25 giugno 2022

L'altra via che conduce a Gesù Cristo è la devozione alla Vergine Maria. I due nomi soavissimi sono posti a significare il fatto d'un'alleanza tra ciò che vi ha di più casto, di più santo, di più celeste, e ciò... leggi

Il pensiero del 23 giugno 2022

Il Cuore di Gesù è nei molteplici mezzi di salute che possediamo; è segnatamente nella santa Eucaristia, vivo, reale, palpitante. L'Eucaristia, capolavoro di quel Cuore divino, n'è l'ultima parola di amore e la suprema attrattiva; e possiamo dire perciò essere... leggi

Pensiero del Giorno
Lunedì, 03 Ottobre 2022

News

7 e 8 settembre 2022 Centenario ingresso…

03-09-2022

Nei giorni 7 e 8 settembre 2022 ci sarà un evento straordinario in occasione del Centenario dell'ingresso nella Diocesi di Tricarico del Venerabile Raffaello Delle Nocche. Ecco la locandina:  

leggi

Comunicato Stampa CENTENARIO ingresso in…

03-09-2022

Comunicato Stampa in occasione del centenario dell'ingresso nella Diocesi di Tricarico del Venerabile Raffaello Delle Nocche.

leggi

25 luglio 1922 - 25 luglio 2022

24-07-2022

25 luglio 1922 – 25 luglio 2022 100 anni dalla consacrazione Episcopale del Venerabile Raffaello Delle Nocche! Mi piace andare con la mente ai momenti pieni di trepidazione, di preghiera e soprattutto...

leggi

Iscriviti alla newsletter

Il Fondatore

L'origine del nome della Congregazione delle Suore Discepole di Gesù Eucaristico

Come è nato il nome della Congregazione fondata dal Venerabile Raffaello Delle Nocche?

Nel racconto della Cronistoria della Congregazione leggiamo: "Nei primi giorni di maggio di quell'anno di grazia 1924 Il Padre partiva per Roma per chiedere l'autorizzazione della S. Sede e raccomandava a noi di pregare perché il Signore manifestasse la sua volontà. Qualche giorno dopo, da Roma stessa, telegrafava e poi confermava con lettera che il S. Padre si era degnato di scegliere egli stesso il nome per la nostra Istituzione: DISCEPOLE DI GESÙ EUCARISTICO.

 Nella lettera a Madre Maria Machina così il Padre esprimeva la sua gioia: "Stamane poi il Santo Padre mi ha concessa una lunghissima udienza durata più di 45 minuti e come primo affare gli ho parlato dell'opera e Gli ho chiesta la grazia che scegliesse Lui il nome. Gli ho detto che ne erano proposti due: Apostole dell'Eucarestia e Discepole del Cuore Eucaristico di Gesù. Il Santo Padre non ha accettato nè l'uno nè l'altro ed ha detto che le Suore si chiameranno: «Le Discepole di Gesù Eucaristico»! Io ho accettato con profonda riconoscenza la proposta del Santo Padre, il quale si è fermato a lungo a parlarmi della bellezza e della convenienza di questo nome carissimo. Ringraziamo insieme il Signore per questo benefizio che ci ha fatto: la scelta del Santo Padre è pegno delle benedizioni di Dio ed obbliga me e voi a corrispondere con tutte le forze alle grazie che ci fa."[1]

"Quel nome - continua la Madre - fu accolto con entusiasmo da tutte... Nel momento stesso ci recammo in chiesa a ringraziare Gesù Ostia e, fra lacrime di gioia e di commozione rinnovammo unanimi il voto di vittima...

Leggendo quel tratto del S. Vangelo: - solo da questo vi conosceranno che siete miei discepoli ecc. - quel nome di "discepoli" aveva più volte fatto trasalire di gioia l'animo mio; sapevo che questo era il desiderio del nostro Fondatore che in quel nome e nel discorso di Gesù dopo la cena, vedeva delineato tutto il programma che si proponeva di realizzare. Quel nome, dunque, l’ispirava Gesù stesso, ne accendeva in noi il desiderio e lo metteva sulle labbra del suo Vicario in terra: poteva più chiaramente manifestarsi la sua volontà?"

Ecco l'origine del nome dato alle Discepole. Lodiamo e ringraziamo il Signore che sempre manifesta la sua bontà per noi e, soprattutto noi Discepole, chiediamogli di aiutarci, nella Sua Misericordia, ad essere coscienti del nome che portiamo e ad impegnarci a vivere da vere Discepole di Gesù Eucaristico

[1] La lettera è del 9/V/1924

In corde Jesu semper