Il pensiero del 27 novembre 2021

... scoraggiamento. No, figlia carissima, contentati di far tesoro della amara esperienza e datti tutta con tranquillità di cuore; anzi con allegrezza intima, alla riforma completa di te stessa. (Lettere a MMM pag. 214) leggi

Il pensiero del 26 novembre 2021

Tu mettiti nelle mani di Dio e scaccia ogni preoccupazione, ogni timore. Dio ci aiuterà meglio di quanto osiamo sperare. (Lettere a MMM pag. 190) leggi

Il pensiero del 25 novembre 2021

Dobbiamo farci santi e per riuscirci non vi è altra via che la regia via della santa Croce! E le opere del Signore non sono mai tanto vicine al trionfo che quando sembra che stiano per naufragare. (Lettere a MMM... leggi

Pensiero del Giorno
Sabato, 27 Novembre 2021

News

Per seguire Gesù bisogna rinunziare a se…

16-11-2021

In date particolari per la nostra Famiglia Religiosa, la Superiora Generale, Madre Maria Giuseppina Leo, offre dei meravigliosi spunti di riflessione che ravvivano in noi l'entusiasmo di appartenere alla Congregazione...

leggi

L'origine del nome della Congregazione d…

15-11-2021

Come è nato il nome della Congregazione fondata dal Venerabile Raffaello Delle Nocche? Nel racconto della Cronistoria della Congregazione leggiamo: "Nei primi giorni di maggio di quell'anno di grazia 1924 Il...

leggi

Celebrazione del 61° anniversario del Ve…

03-11-2021

Quest'anno la celebrazione commemorativa dell'anniversario della morte del Venerabile Raffaello Delle Nocche, Vesvcovo di Tricarico e fondatore della Congregazione delle Suore Discepole di Gesù Eucaristico sarà anticipata al giorno 21...

leggi

Iscriviti alla newsletter

Il Fondatore

L'origine del nome della Congregazione delle Suore Discepole di Gesù Eucaristico

Come è nato il nome della Congregazione fondata dal Venerabile Raffaello Delle Nocche?

Nel racconto della Cronistoria della Congregazione leggiamo: "Nei primi giorni di maggio di quell'anno di grazia 1924 Il Padre partiva per Roma per chiedere l'autorizzazione della S. Sede e raccomandava a noi di pregare perché il Signore manifestasse la sua volontà. Qualche giorno dopo, da Roma stessa, telegrafava e poi confermava con lettera che il S. Padre si era degnato di scegliere egli stesso il nome per la nostra Istituzione: DISCEPOLE DI GESÙ EUCARISTICO.

 Nella lettera a Madre Maria Machina così il Padre esprimeva la sua gioia: "Stamane poi il Santo Padre mi ha concessa una lunghissima udienza durata più di 45 minuti e come primo affare gli ho parlato dell'opera e Gli ho chiesta la grazia che scegliesse Lui il nome. Gli ho detto che ne erano proposti due: Apostole dell'Eucarestia e Discepole del Cuore Eucaristico di Gesù. Il Santo Padre non ha accettato nè l'uno nè l'altro ed ha detto che le Suore si chiameranno: «Le Discepole di Gesù Eucaristico»! Io ho accettato con profonda riconoscenza la proposta del Santo Padre, il quale si è fermato a lungo a parlarmi della bellezza e della convenienza di questo nome carissimo. Ringraziamo insieme il Signore per questo benefizio che ci ha fatto: la scelta del Santo Padre è pegno delle benedizioni di Dio ed obbliga me e voi a corrispondere con tutte le forze alle grazie che ci fa."[1]

"Quel nome - continua la Madre - fu accolto con entusiasmo da tutte... Nel momento stesso ci recammo in chiesa a ringraziare Gesù Ostia e, fra lacrime di gioia e di commozione rinnovammo unanimi il voto di vittima...

Leggendo quel tratto del S. Vangelo: - solo da questo vi conosceranno che siete miei discepoli ecc. - quel nome di "discepoli" aveva più volte fatto trasalire di gioia l'animo mio; sapevo che questo era il desiderio del nostro Fondatore che in quel nome e nel discorso di Gesù dopo la cena, vedeva delineato tutto il programma che si proponeva di realizzare. Quel nome, dunque, l’ispirava Gesù stesso, ne accendeva in noi il desiderio e lo metteva sulle labbra del suo Vicario in terra: poteva più chiaramente manifestarsi la sua volontà?"

Ecco l'origine del nome dato alle Discepole. Lodiamo e ringraziamo il Signore che sempre manifesta la sua bontà per noi e, soprattutto noi Discepole, chiediamogli di aiutarci, nella Sua Misericordia, ad essere coscienti del nome che portiamo e ad impegnarci a vivere da vere Discepole di Gesù Eucaristico

[1] La lettera è del 9/V/1924

In corde Jesu semper